Back

Stampa 3D

All’interno della coincolgente progetto “Soluzioni Innovative per i Beni Culturali”, la stampa 3D si rivela una vera e propria bacchetta magica, soprattutto grazie all’utilizzo della tecnologia di additive manufacturing FDM (Fused Deposition Modeling). Questa tecnologia ha permesso di trasformare le dettagliate ricostruzioni digitali delle antiche città, con particolare attenzione a Stabiae, in autentiche opere tangibili e tridimensionali.

Sotto la guida creativa e competente dei talentuosi studenti partecipanti, la stampa 3D con tecnologia FDM è stata impiegata con maestria. Questo approccio ha svolto un ruolo fondamentale nel costruire un ponte tra il mondo virtuale e quello fisico, consentendo di tradurre le visioni digitali degli antichi luoghi in repliche fisiche, tangibili e sorprendenti.

La scelta del materiale ha svolto un ruolo cruciale, e in questo contesto, il PLA (acido polilattico) si è distinto come la principale materia prima utilizzata. La versatilità e l’ecosostenibilità del PLA hanno reso possibile la creazione di dettagli intricati e la riproduzione fedele degli elementi delle ricostruzioni digitali. Questa scelta non solo ha contribuito alla precisione delle repliche, ma ha anche promosso una pratica sostenibile all’interno del progetto.

L’abilità di utilizzare la stampa 3D con tecnologia FDM e il PLA ha consentito agli studenti di materializzare concretamente la struttura degli edifici, la disposizione delle strade e persino gli oggetti di vita quotidiana di epoche passate. Questa tecnologia ha aggiunto un livello di accessibilità tangibile all’esplorazione del passato, permettendo agli spettatori di non solo osservare, ma di interagire fisicamente con la storia.

Attraverso la magia della stampa 3D con tecnologia FDM e il PLA, ogni particolare intricato delle ricostruzioni digitali è diventato un elemento fisico che si può toccare e studiare da vicino. Questa integrazione tra tecnologia e cultura celebra la connessione tra il progresso tecnologico contemporaneo e la straordinaria ricchezza del nostro patrimonio culturale. In definitiva, la stampa 3D con tecnologia FDM e il PLA hanno trasformato il virtuale in reale, offrendo un’esperienza coinvolgente e multisensoriale che trasporta il pubblico in un viaggio tangibile attraverso il tempo.

Storia che si fa tangibile: Soluzioni Innovative per i Beni Culturali, dove la magia della stampa 3D FDM e il PLA trasformano il passato in un presente da toccare e vivere